Min donated to charity: 100% How it works

The Prize

A distanza di un anno, la Yamaha e il Campione di MotoGP Valentino Rossi si riuniscono ancora, per una nuova e significativa iniziativa benefica: un Please di La Gotita Onlus, Associazione che da anni supporta alcune Hogares (Comunità di Accoglienza) boliviane, fornendo quotidianamente attenzioni, istruzione e l'assistenza sanitaria necessaria ai bambini.

È all’asta la celebre YZR-M1 n. 46 del team di Movistar Yamaha MotoGP, impreziosita da una sella con elementi grafici personalizzati e, soprattutto, dalla firma e da una dedica da parte del Campione italiano sul cupolino. E verrà ritirato direttamente dalle mani del "Dottore", durante un evento ufficiale di Yamaha.

Specifiche:

Motore a croce da 998 cc, a 4 cilindri, da 200 CV

Sistemi evoluti di controllo elettronico

IMU a 6 assi con 3 giroscopi e accelerometri 3 per dati 3D sul movimento

Traction Control / Presentazione a base di all'angolo di piega

Sollevare controllo Launch Control e

ABS / Unified Brake System sensibili all'angolo di piega

Telaio Deltabox in alluminio un corto interasse

Peso in ordine di marcia di 199 kg.

Forcellone con capriata di rinforzo / telaietto in magnesio

Cerchi in magnesio e serbatoio in alluminio

Modalità di guida con regolazione regolabili

Nuova strumentazione Thin Film Transistor LCD (TFT)

 

 

The Cause

La Gotita Onlus è stata fondata nel 2010 da nove amici che hanno scelto di dedicare parte del loro tempo libero, delle loro energie e delle loro competenze a bambini e adolescenti in situazioni di disagio.

L’associazione prende il nome da una comunità di accoglienza di bambini orfani, abbandonati o maltrattati, che ha sede a Oruro, in Bolivia.  La comunità, il cui nome è Gota de Leche (goccia di latte, in spagnolo), è da tutti in città conosciuta come La Gotita. 

Oggi diamo supporto concreto a due comunità che accolgono più di 80 bambini, con l’obiettivo, negli anni futuri, di estenderlo ad altri bambini in stato di bisogno, anche in altri Paesi. 

I PROGETTI

Negli anni abbiamo finanziato diversi progetti, grandi e piccoli: la costruzione di un parco giochi, la creazione della sala studio e della sala giochi per i bambini delle due comunità di accoglienza. 

Abbiamo inoltre finanziato la totale ricostruzione del tetto e dell’impianto elettrico della struttura abitativa dove risiedono i bambini della comunità Elisa Andreoli. Il progetto, terminato a gennaio 2015, consente oggi ai bambini di vivere finalmente in un luogo asciutto!

Nel 2015, terminata la costruzione del tetto, abbiamo avviato la realizzazione di una mensa scolastica destinata ai bambini di un’area depressa dell’altipiano boliviano Llapallapani, la predisposizione e l’allestimento di una camera respiratoria per l’Hogar Gota de Leche.

Dall’inizio del 2011 finanziamo in maniera continuativa attività di supporto fisiologico, psicologico e pedagogico a bambini portatori di handicap.

Si tratta del progetto «Pasitos» che, a distanza di 4 anni anni, e con nostra grandissima gioia, coinvolge oggi più di 60 bambini.

Di questi, la gran parte non risiede nelle due comunità di accoglienza, ma appartiene a famiglie della zona che vivono in condizioni di grave disagio economico e sociale. I bambini presentano handicap sia fisici che cognitivi e, senza questa attività di supporto, vedrebbero molto limitata la propria capacità di apprendimento e di futuro inserimento nei contesti sociali di riferimento.

Questo progetto continuerà a essere finanziato anche nel 2015 e negli anni avvenire.

 

Additional Details

Item #P12310

Shipping

Talk To Us

For any questions, please get in touch
and we’ll get back to you shortly.
Send message

Shipping